Il Lecce ha puntato sull’usato garantito. Tesoro: “Non potevo fare una squadra di giovani promesse”

“Avrei potuto fare una squadra di giovani, ma siamo a Lecce e puntiamo al vertice. Della Berretti solo Di Mariano è stato ceduto a titolo definitivo”. Queste alcune dichiarazioni di Antonio Tesoro, direttore dell'area tecnica della società giallorossa.

lecce

LECCE– Antonio Tesoro ha mantenuto fede a quelle che erano le sue intenzioni: rifondare una squadra che aveva appena fallito la promozione in serie B. Ecco il suo bilancio al termine della campagna trasferimenti estiva scevra di quei “compromessi” (così l’aveva definita lo stesso Tesoro) che avevano caratterizzato l’estate precedente.
Dopo aver delineato il proprio progetto hanno sollevato un po’ di clamore il ridimensionamento degli assetti societari e la rinuncia ad alcuni giovani di prospettiva che sembrava potessero fare il salto in prima squadra.”Di Mariano a parte – ha dichiarato Tesoro -, nessuno è stato ceduto a titolo definitivo. Meglio chiarire perché leggo e sento tante boiate”.

Infine un commento sull’operato nell’ultima campagna trasferimenti. “E’ una squadra di qualità – conclude -, meglio assortita rispetto alla passata stagione”.

Il colpo mancato risponde al nome di Luigi Della Rocca attaccante del Carpi. “o provato a prenderlo – racconta -, ma per una questione temporale non è stato possibile”.

Ferreira Pinto, Simone Sales e Louis Parfait seguono già le prime direttive di Moriero. Tra gli ultimi arrivati l’ex Varese (con trascorsi anche nell’Atalanta) Ferreira Pinto, il quale spiga cosa l’ha convinto ad accettare Lecce. “Mi ha convinto – racconta Ferreira Pinto – il fatto di giocare per qualcosa di importante”. Ferreira Pinto ha firmato il contratto di un anno con rinnovo automatico in caso di promozione in B. Lasciare Varese era ormai diventata una priorità. “Voglio dimenticare in fretta l’esperienza al Varese”, conclude il brasiliano.

Il difensore Simone Sales torna invece in giallorosso. Salentino di Sanarica, è cresciuto nelle giovanili del Lecce (ha trascorso sei anni) fino al divorzio tra Pantaleo Corvino e la società giallorossa. E’ un terzino destro adattato anche a sinistra o in una difesa a tre. E’ di proprietà del Lecce, ha detto Tesoro, ed è stato l’ultimo accordo di mercato temendo anche di non farcela. La stretta di mano a dieci giri di lancette dalle 23, orario di chiusura. “Si realizza il mio sogno di giocare per la squadra della mia città – dice il difensore -, ora spero di poter salire di categoria”.

Per Luois Parfait, il Via del mare è diventato finalmente il suo stadio dopo le visite da avversario con le maglie di Piacenza ed Ascoli anche contro il Gallipoli. Ammette di non avere il ritmo partita, ma non manca quella voglia per migliorare l’ultima stagione. “Nell’ultimo campionato non mi sono espresso come volevo – afferma Parfait -, a causa anche di qualche fastidio fisico. Spero di ripagare la fiducia che la società ha avuto in me”.