Rapina in banca, armati di taglierino e mascherati fuggono col bottino

Rapina questa mattina alla banca di Puglia e Basilicata in via Appia, a Brindisi. In due, a volto coperto e armati di taglierini, fuggono via con il malloppo. Bottino ancora in via di quantificazione

polizia

BRINDISI- Irrompono in banca in grande stile, indossando jeans, maglietta, maschera e parrucca d’ordinanza, con tanto di taglierino al seguito, scatenando il panico tra i clienti dell’istituto di credito e arraffando il bottino per poi darsi ad una disperata ma fortunata fuga a piedi.

I fatti in mattinata,  tra le sorvegliate mura che ospitano la  Banca Popolare di Puglia e Basilicata di via Appia a Brindisi.

Secondo una prima ricostruzione,  intorno alle ore 11.00, due uomini con un look casual e il volto coperto da una maschera e una parrucca, hanno fatto irruzione presso l’istituto bancario , a quell’ora preso d’assalto, più o meno bonario da decine di correntisti.

Armati di taglierino, i due hanno minacciato gli impiegati facendosi consegnare l’agognato bottino. Poi la coppia mascherata se l’è data a gambe levate, prima dell’arrivo delle forze dell’ordine.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della Volanti,  già al lavoro per dare un’identità ai banditi, tra testimonianze raccolte e acquisizione delle immagini registrati dalle camere di videosorveglianza interne ed esterne.

Un’estate difficile, questo è certo, per gli istituti di credito della zona.  Lo scorso 23 luglio la banda del Bancomat prese di mira lo sportello di Banca Apulia facendolo saltare in aria con la nota tecnica del gas, senza però riuscire a portare via i contanti. Qualche settimana dopo, la banda fu presa con le mani nel sacco mentre i cinque componenti stavano tentando di far saltare in aria un altro erogatore di denaro a Monteiasi. Questa volta, per far saltare il banco, son bastati invece due taglierini. Oltre ad un look  quasi anonimo reso originale, però, da delle folte parrucche.