Mercato: via Falco, preso Ferreira Pinto. Moriero: “Non siamo i favoriti”

“Si è rivelata una scelta sbagliata sostituire Rullo con la difesa già schierata. Il Lecce non è favori e dobbiamo dimostrare la nostra forza sul campo, non sui giornali”. Queste alcune dichiarazioni del tecnico del Lecce Moriero.

Ferreira Pinto

LECCE- Nell’ultimo giorno di calciomercato il direttore dell’area tecnica Tesoro ha ritoccato difesa e centrocampo.  Il Lecce sarà così fino a gennaio quando si potrà ricorrere alla campagna trasferimenti invernale, più rapida meno lunga di quella estiva.

In uscita il Lecce rinuncia a Filippo Falco, ceduto in prestito con diritto di riscatto della metà alla Reggina, in serie B. Nelle ultime ore di calciomercato è maturato il trasferimento in giallorosso di Adriano Ferreira Pinto, 33 anni centrocampista.

Nell’ultimo campionato ha vestito la maglia del Varese, in serie B, e dell’Atalanta, in serie A. Una stagione non certo da ricordare: ha giocato complessivamente 12 partite da titolare con il Varese; altre 6 presenze le ha collezionate subentrando dalla panchina. Da dimenticare l’esperienza all’Atalanta, nella seconda parte di stagione dove non fatto registrare alcuna presenza. Ferreira Pinto, brasiliano, è arrivato in Italia grazie al Lanciano. Nella sua carriera italiana ha vestito pure le maglie di Perugia e Cesena.

E’ un centrocampista con caratteristiche offensive che Moriero potrà utilizzare per dare anche peso al proprio attacco. Con il Lecce ha firmato il contratto di un anno con opzione per il secondo. Al Varese, società di provenienza del brasiliano, il Lecce ha ceduto in prestito con diritto di riscatto Luigi Falcone.

Per il centrocampo arriva anche Louis Parfait. Il Cesena lo ha dato in prestito alla società giallorossa. Ventitre anni, di origine camerunense, Parfait ha caratteristiche per occupare la posizione di centrale sulla linea mediana. Nella passata stagione, con la maglia dei bianconeri romagnoli, ha giocato dodici partite da titolare.

Per la difesa Tesoro non si è chiuso il trasferimento di D’Ambrosio (era destinato al Grosseto). Tesoro, però, ha voluto offrire a Moriero un altro terzino destro: si tratta di Simone Sales, salentino di Sanarica. Sales ha 25 anni e arriva dalla Cremonese. Nello scorso campionato ha giocato ventisei partite da titolare realizzando un gol contro la Tritium. Con la società lombarda è stato fatto  uno scambio con la formula del prestito: ai grigiorossi è andato il centrocampista Palumbo.

In uscita si registrano le cessioni di Kalombo alla Nocerina e Tundo al Matera, entrambi in prestito.

Intanto la squadra pensa alla prossima partita contro l’Aquila. Il tecnico Moriero lavorerà sugli errori commessi dalla squadra a Salerno che è costata la sconfitta. Ha fatto molto discutere la scelta dell’allenatore giallrosso di effettuare la sostituzione di Rullo nel momento in cui la Salernitana stava per battere la punizione dalla quale è nato il gol di Siniscalchi e la difesa era già schierata. “Rullo era in difficoltà – racconta Moriero -, ho avuto paura dell’espulsione e l’ho sostituito. La scelta magari è stata sbagliata”.

Il tecnico giallorosso si aspetta dalla squadra una risposta immediata per un campionato tutto in salita. “E’ un campionato difficile – conclude Moriero -, e noi non lo dobbiamo vincere sui giornali, ma in campo. Non siamo i favoriti”.