Pass Zlt a Lecce, ancora 14mila permessi in piedi

Pass auto per le ztlleccesi: da quattro mesi si attende il regolamento, fra commissioni andate deserte e dirigenti che non si fanno vedere. Nel frattempo i permessi sono arrivati a quota 14 mila

comune-lecce

LECCE- A vuoto, per l’ennesima volta, la commissione traffico a Palazzo Carafa. Sono passati 4 mesi e ancora non esiste alcuna bozza di regolamento che disciplini il rilascio dei pass auto per le Ztl a Lecce, nel frattempo lievitano di giorno in giorno i permessi rilasciati arrivati a quota 14 mila. Nei mesi scorsi il caso ha tenuto banco, dividendo gli animi a Palazzo, ma di fatto, ad oggi, il privilegio è ancora in piedi, valido più che mai. I consiglieri e assessori del comune di Lecce avevano deciso di restituire i permesso, ma da allora però non si è proceduto alla redazione di un regolamento. In mattinata la commissione si è chiusa con un nulla di fatto, poiché il dirigente, Maurizio Guido, non è comparso. La sua presenza era propedeutica per lo svolgimento dei lavori.

Sono infatti gli uffici al ramo che dovrebbero fare il punto sulla situazione e capire quanti, dei pass rilasciati negli anni, siano effettivamente ancora validi. Il presidente della commissione, Giuseppe Ripa ha ricordato che nel 2009, quando era a capo della mobilità, era partito un progetto obiettivo interno per controllare i pass assegnati ad esempio a studenti che oggi non risiedono più nel centro storico o altri addirittura defunti.

Ma non solo, ad usufruire dei permessi sarebbero anche ex amministratori del comune di Lecce, oggi semplici cittadini che hanno mantenuto il privilegio. Esistono anche, si è detto in commissione, autorizzazioni temporanee rilasciate dagli uffici mobilità ai dipendenti comunali che, a differenza degli amministratori, parcheggerebbero nei pressi di Palazzo Carafa. Il capogruppo di LecceBeneComune, Carlo Salvemini ha espresso tutto il suo sgomento per  il regolamento che ancora manca.