Nella Notte verde, l’inno al bio e all’ecomondo

Torna a Castiglione D'Otranto la seconda edizione della Notte Verde. Si tratta dell’unico evento salentino interamente dedicato ai temi della tutela del territorio, dell’impegno per un nuovo rapporto con l’ambiente, della necessità di un’agricoltura sana e lontana dalla chimica

semina 4 ottobre

CASTIGLIONE D’OTRANTO- È l’unico evento interamente dedicato all’ambiente, ad un nuovo rapporto col territorio, all’agricoltura sana.torna la notte verde a Castiglione d’Otranto, in una seconda edizione attesa e ricca. Si inizia alle 20.30 con ‘I ritorni alla terra, tris di dialoghi su grani canapa e fichi’, le esperienze concrete di agricoltura sociale e sostenibile.

Ospite d’eccezione, dalle marche, la famiglia Girolomoni, antesignana del biologico italiano. Da Modena arrivanotte verde forno Assocanapa, da Cisternino l’Ass. Naz. Pomona. Si prosegue tra musica e spettacoli,mostre e workshop, tutti a impatto zero.fino al blitz poetico dell’attrice Paola Pitagora e all ‘esibizione dai tetti di piazza della libertà degli ottoni dell’orchestra Tito Schipa.

Un evento in linea con la petizione provinciale contro l’uso della chimica in agricoltura lanciato proprio da Castiglione  a giugno e che ha già raccolto 1200 firme.