Iva, meno imprese ma più giro d’affari

Confartigianato Imprese Puglia: "Diminuiscono le imprese pugliesi ma aumenta il giro d’affari dichiarato". Il volume d’affari dichiarato è aumentato di quasi 3,5 miliardi di euro, pari al 4,6 per cento in più. Il giro d’affari complessivo ammonta a 79,9 miliardi di euro.

lavoro

LECCE- Diminuiscono le imprese pugliesi ma aumenta il giro d’affari dichiarato, che è di 79,9 miliardi di euro. Lo dice la prima indagine sulle dichiarazioni Iva, condotta dal Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia su dati del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia.

In particolare, l’anno scorso sono state presentante, per via telematica, ben 315.428 dichiarazioni Iva da parte di lavoratori autonomi, ditte individuali e società.

Rispetto all’anno precedente, sono state 2.494 in meno, registrando così una lieve flessione.

Tale contrazione è dovuta anche alla crescita del numero dei contribuenti che hanno aderito al “Regime per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità” (cosiddetto «Regime dei minimi»).

Tuttavia, il volume d’affari dichiarato è aumentato di quasi 3,5 miliardi di euro, pari al 4,6 per cento in più. Il giro d’affari complessivo ammonta a 79,9 miliardi di euro.