Minacce e insulti all’ex moglie, 45enne in manette per stalking

Già denunciato 4 volte, continuava a perseguitare l’ex moglie. Finisce in carcere, con l’accusa di stalking, un 45enne di Ceglie Messapica.

stalker

CEGLIE- Minacciava e insultava l’ex moglie, nonostante fosse già stato segnalato alle forze dell’ordine per i suoi comportamenti ingiuriosi. Finisce in manette, con l’accusa di stalking, il 45enne di Ceglie Messapica Vincenzo Tarì, arrestato dai carabinieri della locale stazione.
L’uomo è stato sorpreso più volte nelle vicinanze della abitazione della ex moglie mentre le rivolgeva frasi minacciose e ingiuriose. E questo,  nonostante fosse già stato invitato a desistere dagli stessi carabinieri poi intervenuti sul posto.

La vittima già in altre quattro occasioni aveva denunciato il marito per gli stessi atteggiamenti, scaturiti a margine  della decisione della donna di interrompere il rapporto coniugale.

Tarì è stato condotto presso il carcere di via Appia.