Vagone in disuso in fiamme, ci dormivano i barboni

Un incendio ha distrutto un vagone parcheggiato sui binari morti della stazione ferroviaria della Sud Est di Manduria. Il fumo nero e denso ha reso l’aria irrespirabile portando il vicino ospedale Marianna Giannuzzi a chiudere le finestre . Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Manduria e gli agenti di polizia. Indagini in corso per risalire a chi o cosa possa aver appiccato l’incendio.

incendio-treno

MANDURIA –  Un incendio ha distrutto un vagone parcheggiato sui binari morti della stazione ferroviaria della Sud Est di Manduria. Il fumo nero e denso ha reso l’aria irrespirabile portando il vicino ospedale Marianna Giannuzzi a chiudere le finestre . Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Manduria e gli agenti di polizia. Indagini in corso per risalire a chi o cosa possa aver appiccato l’incendio.

Paura ieri sera, intorno alle 20.30, presso la stazione ferroviaria della Sud Est di Manduria. Un incendio ha distrutto un vagone in disuso che era parcheggiato sui binari morti, insieme ad altre carrozze, all’interno delle quali si rifugiavano gli extracomunitari. Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco di Manduria e gli agenti di polizia del commissariato che hanno fatto i primi rilievi.

L’incendio è stato domato nel giro di un’ora, ma nel frattempo il fumo nero e denso ha reso l’aria irrespirabile portando il vicino ospedale Marianna Giannuzzi a chiudere le finestre . Adesso ciò che resta è un vagone distrutto, il danno all’ambiente creato dalla combustione di plastica ed altro imprecisato materiale. Indagini in corso per risalire a chi o cosa possa aver appiccato l’incendio.