Cantiere abusivo spunta tra i trulli: scatta il sequestro

Niente autorizzazioni per i lavori e il corpo forestale di martina franca sequestra un cantiere abusivo in un’area di estrema rilevanza ambientale della Valle D’Itria

x comunicato 1

TARANTO-Il Corpo Forestale di Martina Franca ha sequestrato in un’area di estrema rilevanza ambientale della Valle D’Itria, un cantiere edile che eseguiva abusivamente lavori di ristrutturazione interna ed esterna di tre trulli e abitazioni terrazzati con tetti spioventi senza autorizzazioni. I vincoli per la Valle D’Itria sono molteplici, per cui è necessario acquisire le autorizzazioni ogni volta che si intende modificare lo stato dei luoghi. L’area è stata infatti considerata “di notevole interesse pubblico” e si tratta di una zona tra i comuni di Martina Franca, Locorotondo, Cisternino e Ostuni”.

I controlli del corpo forestale hanno permesso di individuare il cantiere abusivo e “poiché esisteva il fondato pericolo di alterazione dello stato dei luoghi gli agenti hanno proceduto al sequestro preventivo dell’intero cantiere, dei tre trulli in fase di completa ristrutturazione interna ed esterna e di un fabbricato in pietra e cemento, in parte preesistente e in parte in ampliamento, in fase di realizzazione per un’ampiezza complessiva di circa 170 metri quadrati.