Si insedia Macrì, nuovo Comandante dei Carabinieri: “Sono felice di essere qui”

macrì

LECCE- E’ siciliano il nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Lecce, Nicodemo Macrì: è nato a Gela ma l’Italia l’ha girata in lungo in largo, anche se nel suo curriculum, ha sottolineato nell’incontro ufficiale di presentazione al territorio, c’è molto sud. 

Prima di approdare a Lecce e subentrare al colonnello Maurizio Ferla è stato comandante dell’ufficio personale presso la scuola ufficiali di Roma, l’ultimo incarico in ordine di tempo dopo esperienze che lo hanno portato in giro per l’Italia, in province diverse ma sempre nei periodi più caldi in cui ha dovuto affrontare il periodo delle stragi come comandante della compagnia di Bologna, la faida di Scampia come comandante del nucleo investigativo di Napoli , determinando la cattura del boss Paolo Di Lauro poco prima della fuga, e poi a modena, dove furono scoperte e neutralizzate le infiltrazioni del clan dei casalesi, quindi a Ragusa, come comandante provinciale . Anche qui la criminalità organizzata spadroneggia ed è una vera e propria emergenza.

“Prendo in mano con orgoglio le consegne lasciatemi dal mio predecessore”, ha detto, “e lavorerò nel segno della continuità in una provincia che visito per la prima volta e di cui sono entusiasta”.

Nei giorni scorsi il neo comandante ha incontrato i suoi uomini, ufficiali e non. Dalla collaborazione con tutti, dall’impegno e dalla passione in un nome di una terra da salvaguardare parte per la nuova avventura salentina.