Frasi contro i rumeni, Accogli: “Pensiero diffuso, perchè lo stupore”

accogli

ANDRANO- Dopo le polemiche relative alla sua frase su Facebook, interviene il consigliere andranese Graziano Accogli: “Non capisco come mai si siano così meravigliati del mio pensiero, di un pensiero diffuso in Italia, perché i cittadini rumeni presenti sul territorio italiano entrano nelle nostre famiglie, nella nostra società e tanti di loro commettono omicidi, stupri, rapine, sconvolgendo la vita delle nostre famiglie.

Noi dovremmo invece essere tutti uniti affinché questi soggetti vengano isolati, perseguitati, puniti dalla legge e messi fuori dai confini, cercando il meglio per quelle famiglie rumene che vengono in Italia alla ricerca di una vita migliore. Noi siamo contro i delinquenti che ammazzano i nostri figli, le nostre madri, i nostri padri, i nostri amici. E di questo io credo che nessuno di noi si debba vergognare. Il mio concetto era riferito all’evento criminoso ed ai tanti delinquenti, (ne parlano le statistiche) spesso provenienti dalla Romania e che occupano quotidianamente le prime pagine di cronaca dei mass media. Tutti gli esempi fatti e tutto lo stupore rappresentato nel servizio di Telerama sono ancora una volta solo l’odio della parte politica opposta a quella che rappresento dignitosamente nella mia comunità e che, prendendo spunto dalle mie parole, si è cercato di screditare”.

Ovviamente, dalla redazione di Telerama la replica: “Il nostro giornalismo non rappresenta interessi di parte e di certo non entra nel merito di una contrapposizione politica che non ci riguarda e in questo caso non ci risulta neppure, visto che a prendere posizione è stato il mondo del volontariato, che ha condannato un attacco generico e gratuito non a singoli criminali ma all’intera Romania, definita ‘bestia nera d’Europa’”.