In “Carrozza” c’è anche la Tap. “Lu Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu e lu gassa!”

carrozza

LECCE- In prima pagina lo scenario ipotizzato dell’approdo Tap sulla spiaggia di S. Basilio: tra la folla colorata di bagnanti spuntano i tubi del gasdotto  che prendono il posto di lettini e ombrelloni.

La Carrozza, il  giornale fondato e diretto da Ruggero Vantaggiato  torna in edicola come ogni anno in occasione della festa dei Santi Patroni  di Lecce e non risparmia, come sempre, la critica velata da graffiante ironia sui temi più scottanti dell’attualità salentina.

In Carrozza quest’anno il neoministro nostrano Massimo Bray, approdato con sorpresa al turismo e alla cultura con gli altri personaggi rivisitati nelle vignette in salsa caricaturale costituisce la lunga galleria dei volti noti della città, protagonisti della politica e della quotidianità del mondo della cultura e delle professioni, più o meno conosciuti, ma elevati a dignità di personaggi.

si fronteggiano i tre protagonisti della bufera giudiziaria targata università: i sindacalisti Margiotta e de Pascalis con l’ex direttore Emilio Miccolis, sorridono davanti ad un caffè Antonio Quarta e Antonio Conte , insieme nello studio di porta a porta bruno vespa e l’inviato speciale Mauro Giliberti.

Un piacere sfogliare La Carrozza, un appuntamento a cui i leccesi non sanno rinunciare: alla luce delle luminarie di S. Oronzo impossibile non scartabellare  tra le cose che si notano e i riadattati titoli  di film ….perchè i problemi ci sono, ma per tre giorni all’anno, è possibile anche riderci su.