Bruciavano cavi di rame rubati: due arresti

carabinieri

BRINDISI- Rispondono dell’accusa di ricettazione i due giovani arrestati dai cc di Brindisi dopo essere stati sorpresi a disfarsi di rame di probabile provenienza furtiva. In manette i due brindisini Giuseppe  CRITELLI di 32 anni e Francesco RAIA di 31.

I due erano già sottoposti rispettivamente all’obbligo di dimora e alla sorveglianza speciale. L’arresto è stato disposto dal gip del tribunale di Brindisi che ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare dopo che i Cc gli hanno sorpresi in un casolare abbandonato mentre bruciavano la guaina di alcuni cavi in rame risultati rubati.