Droga e alcol, decine di interventi

alcol-giovani

LECCE–  Il  prefetto vieta alcol ed happy hour, ma a Gallipoli la situazione è ancora calda e anche se la stagione è ormai agli sgoccioli, la cittadina ionica, che quest’anno è esplosa come una bomba trovando impreparato lo stesso territorio continua a catalizzare le energie degli operatori impegnati a garantire la sicurezza.

Prova ne sia che nella notte appena trascorsa ancora una volta la centrale operativa del 118 ha dovuto fare i conti con centinaia e centinaia di richieste d’intervento per giovani ubriachi e a rischio coma etilico , l’80 % delle chiamate, tutte da Gallipoli.

Al mattino gli operatori sono stremati, mentre gli autisti delle ambulanze il percorso potrebbero farlo anche ad occhi chiusi.

Non va meglio sul fronte sicurezza, con polizia e carabinieri in servizio  straordinario continuo durante le notti della movida gallipolina, con le forze concentrate su camping, lidi, discoteche e strutture ricettive.

Il bilancio è quello di decine e decine di grammi di droga sequestrati e decine di denunce.  Giovani per la maggior parte , molti turisti, comitive intere di amici arrivati da ogni parte d’Italia. Torino, Rimini, Avellino . La droga sequestrata hascisc, marijuana, cocaina. A scovarla i cani antidroga. In molti casi è stata trovata nascosta tra i muretti, o negli anfratti dei alcuni parcheggi.