Marocchino ubriaco aggredisce polizotto: arrestato

polizia

LECCE- L’agente di polizia intervenuto nei pressi della stazione di Lecce per sedare una rissa scoppiata fra extracomunitari, non poteva immaginare certo l’epilogo della vicenda. L’uomo, dopo aver raggiunto Viale Quarta insieme ad altri colleghi, è stato aggredito e ferito da un marocchino coinvolto nella zuffa. Invano avrebbe tentato insieme agli altri agenti, di calmare l’extracomunitario che, in preda ai fumi dell’alcol, si sarebbe scagliato contro il capoturno procurandogli, con un pugno,  una ferita all’altezza dell’arcata sopraccigliare. Il tutto, accompagnato da frasi offensive e minacce. Difficile, per gli operatori, anche condurre l’uomo in questura. Inevitabili, a quel punto, le manette.

Brahim Laayouni, 36anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato con l’accusa di lesioni, oltraggio, resistenza e minacce  a Pubblico Ufficiale.
Tra l’altro anche in passato si sarebbe reso responsabili di episodi analoghi. Ora si trova nel carcere di Borgo Sannicola. La difesa è affidata all’avvocato Stefano Metrangolo.