Un pitone reale in cameretta, scatta la denuncia

pitone reale

MASSAFRA- I Carabinieri della Compagnia di Massafra, nell’ambito dei controlli predisposti nelle località della fascia costiera, unitamente ai colleghi del “CITES” del Corpo Forestale dello Stato, ente che opera in materia di specie protette di animali, hanno eseguito un controllo presso l’abitazione di un soggetto, residente in località Verde Mare.

Ebbene, custodito in una teca in plexiglass, collocata in un’angusta stanzetta, è stato rinvenuto un esemplare di “python regius” (c.d. pitone reale), rettile originario dell’Africa Occidentale, considerato dalla vigente legislazione una “specie protetta”, tuttavia non letale per l’uomo.

Il detentore, infatti, non è stato in grado di giustificarne la provenienza, né ha fornito la certificazione attestante la vendita legale, pertanto, è stato denunciato in stato di libertà alla competente A.G. per il reato di detenzione di animali esotici appartenenti a specie protette.

Il serpente è stato sottoposto a sequestro e affidato in custodia giudiziale allo stesso prevenuto, che dovrà dare tempestiva comunicazione – in caso di decesso dell’esemplare – al competente ufficio del Corpo Forestale dello Stato e curarne lo smaltimento secondo precise modalità prescritte dall’attuale normativa di settore.