Auto travolge bici, muore il padre dell’ex sindaco Presta

ospedale perrino

SAN DONACI- Ancora sangue sulle strade del Brindisino, ricoperte nuovamente di sangue. Tragico incidente, questa mattina all’alba, all’ingresso di San Donaci dove, nei pressi dell’incrocio tra via Mesagne e via Alessandrini, l’auto guidata da un 29enne del posto ha travolto la bicicletta pedalata dal’83enne Vincenzo presta, anche lui di San Donaci. I fatti nella prima mattinata, intorno alle 5 e un quarto. Per cause ancora in corso di accertamento, la Ford Fiesta guidata da Andrea Miccoli è entrata in collisione con il mezzo a due ruote, urtato sulla parte posteriore destra. Il tamponamento è stato fatale per l’83enne, sbalzato dalla sua bici e quindi riversato, conviolenza, sull’asfalto. Le condizioni del poveretto sono apparse ai soccorritori drammatiche sin dall’inizio. Trasportato d’urgenza da un mezzo del 118 presso l’ospedale Antonio Perrino di Brindisi, l’anziano è deceduto durante il trasporto a causa delle ferite riportate.

Sul posto, anche i carabinieri della locale stazione che, coordinati dal maresciallo Lazzari, sono ora chiamati a stabilire l’esatta dinamica del sinistro e, quindi, accertare eventuali responsabilità.

In poco meno di due settimane, con la morte di Presta il bilancio delle vittime della strada a Brindisi sale a quota 6.

Domenica scorsa, in ospedale dopo 5 giorni di agonia, la morte di Giuseppe Caliandro, il 33enne di Ostuni vittima, lo scorso 14 agosto, alle prime luci dell’alba, dell’incidente stradale sulla Ostuni – Villanova.  Morto sul colpo, invece, Francesco La Veneziana, 51enne di Ostuni, vittima senza scampo del terribile scontro, nella tarda mattinata del 13 agosto, tra la sua moto Bmw ed una Citroen C1 sulla provinciale che collega la città gastronomica con Cisternino.

Il bilancio ferragostano, già tragico, è peggiorato nel weekend. Sabato mattina, sulla provinciale che collega Fasano con la frazione di Pezze di Greco, l’impatto fatale tra la fiat 600 guidata dall’infermiera 67enne della città della Selva Filomena Galasso ed un trattore ha avuto, qualche ora dopo, la più tragica delle conseguenze. Infine, ancora domenica mattina, tra Fasano e Locorotondo, , hanno perso la vita la 50enne Santuzza Minischetti e suo figlio Pietro Scatigna, 20anni. La loro auto, una Renault Clio, sarebbe stata travolta da due alfa 147 in corsia di sorpasso.