Massafra, sigilli ai chioschi della pineta di “Verdemare”

NAS

TARANTO- Condizioni igienico-sanitarie a dir poco precarie – hanno detto i carabinieri dopo i controlli che hanno fatto scattare il sequestro dei due chioschi bar all’interno della pineta verdemare di Massafra. Ad occuparsi delle verifiche bnei locali e della documentazione per la gestione dell attivtà comemrciae i cc del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Massafra, coordinato dal tenente giuseppe beltempo,  con il supporto dei  colleghi del N.A.S. di Taranto.

I due chioschi nella località balneare non solo sono risultati sprovvisti di  qualsiasi tipo di autorizzazione ma, ancor più grave, mancava il rispetto anche delle più basilari norme di igiene. Gli alimenti inoltre erano tenuti in cattivo stato di conservazione e l’igiene dei luoghi e degli strumenti per la loro manipolazione presentavano evidenti segni di scarsa pulizia. Per di più, uno dei chioschi era alimentato con energia elettrica abusivamente sottratta dalla rete pubblica, dell’  ENEL. Oltre a rimediare ala denuncia  per il reato di furto di energia elettrica, , al gestore delle due attività è stata applicata una multa di oltre 2000 euro