Schianto frontale, muore turista romana. Grave la figlia 13enne

scorrano

SANTA CESAREA- Lo schianto è stato frontale e terribile , tanto che per Silvia Andreozzi, 46anni, turista romana in vacanza nel Salento, non c’è stato nulla da fare. È morta tra le lamiere della Fiat Picanto che guidava con accanto la figlia 13enne.

Nel pomeriggio la sua auto e l’Opel Zafira condotta da una donna di Vitigliano,  si sono scontrate sulla provinciale Vitigliano santa cesarea. Secondo la ricostruzione fatta dai cc della compagnia di Tricase , ma la dinamica è tutta da accertare, l’auto condotta dalla vittima avrebbe cominciato a sbandare prima scontrandosi con la Zafira, poi finendo in un dislivello ed infine schiantandosi su un albero.

I vigili del fuoco e poi i soccorritori del 118 non hanno potuto salvare la donna. Sono riusciti ad estrarre i feriti dalle lamiere e poi a trasportarli in ospedale, a scorrano. La 13enne, figlia della vittima, ha una prognosi di 40 giorni, la donna di Vitigliano è grave, ma non in pericolo di vita.

È il Salento registra ancora una vittima della strada, una vera e propria mattanza, e il bilancio dei morti cresce vorticosamente.