Festa della Madonna, Camassa: “Non è una sagra”

madonna-grazie-francavilla-al-mare

FRANCAVILLA- “Non è ammissibile che l’evento più importante e rappresentativo di una comunità, quella francavillese, sia trattato alla stregua di una sagra o festa rionale cioè all’insegna dell’approssimazione organizzativa, economica.” A dichiararlo, il presidente del movimento Nova Era Angelo Camassa che interviene sulle celebrazioni della Madonna della Fontana di Francavilla. “La festa patronale a Francavilla – scrive Camassa in una nota – non festeggia semplicemente un Santo Patrono, ma è l’evento da cui trae le proprie origini l’intera città. Come tale andava tratta dall’Amministrazione comunale come il vessillo della propria azione amministrativa e farne l’evento rappresentativo dell’intera comunità amministrata. Invece da almeno due anni si evocano le ristrettezze economiche, la sobrietà, la religiosità, ecc. tutti alibi . La dimostrazione sta nel fatto che non si è neanche riusciti ad organizzare un comitato della festa spontaneo, volontario ed appassionato che supporti in forma stabile l’organizzazione e il reperimento dei fondi necessari allo svolgimento dell’evento rappresentativo di una città con 35 mila abitanti”