Corteo storico annullato, la Pro Loco: “Offesi e bistrattati, servono contributi”

corteo

FRANCAVILLA- Corteo storico cancellato dagli stessi organizzatori ma poi, chissà che nelle prossime settimane non ci sia margine per un ripensamento. Dopo la tempesta, non è sereno. Ma la pioggia è di certo diminuita. E così, Angelo Saracino, presidente della sezione cittadina della Pro Loco, pur confermando le difficoltà, meglio, l’impossibilità di organizzare la XVII edizione del Corteo Storico di Francavilla Fontana con un contributo, da parte dell’amministrazione Comunale guidata dal commissario prefettizio Maria Rita Iaculli di soli mille euro, cede alla speranza e riapre piano piano una porta solo nelle ore precedenti sbattuta con polemica.

Insomma, se si cambia registro, e anche importo del contributo, il corteo si farà. Magari più in là nel tempo. Resta, ad ogni modo, l’amarezza di chi si è sentito offeso dalla scarsa considerazione che l’attuale amministrazione ha mostrato nei confronti della manifestazione.

Nessuna elemosina, insomma. La Pro Loco non andrà in giro a chiedere denaro utile per lo svolgimento di un evento capace, negli ultimi 3 lustri, di attirare un gran numero di turisti per le strade della città. Questione di orgoglio o, piuttosto, di amore verso la propria, bistrattata creatura.