Calimera, escrementi e vandalismo nella sede del Pdl

calimera

CALIMERA- La sorpresa è stata di quelle da far davvero indignare. Feci sull’uscio della sede del partito, maniglia e porta imbrattate di escrementi. È la scena che si sono ritrovati di fronte gli iscritti e i simpatizzanti del Pdl di Calimera nella mattinata di martedì.

A raccontarlo sono stati loro, sulla pagina Facebook del gruppo politico, su cui è stata pubblicata questa foto. Il commento lascia spazio a poche parole: “Dopo la tappa della Notte della Taranta a Calimera- si legge- la sezione del PDL è stata oggetto di un deprecabile atto vandalico. Ignoti hanno defecato sull’uscio e cosparso di feci la porta, dopo aver strappato il manifesto e divelto la bacheca esterna. Un atto da condannare senza indugio e che qualifica gli autori per le simili tracce lasciate. La libertà di pensiero e la difesa della democrazia non possono essere fermate da energumeni senza valori e rispetto per gli altri”.

“Uno squallido atto vandalico”. Lo definisce così il presidente della Provincia di Lecce, nonché coordinatore provinciale del partito, Antonio Gabellone. “Esprimo la mia solidarieta’ e la mia vicinanza ai simpatizzanti e agli amici di partito di Calimera –aggiunge-. Così ignoti hanno lasciato per terra la loro massima espressione di intelligenza. Un atto da condannare senza indugio e che qualifica gli autori proprio per le tracce lasciate. La difesa della libertà di pensiero, di militanza politica e di impegno non si ferma e va rispettata”.