Auto in fiamme nella notte: incendi a Brindisi, Mesagne e Fasano

auto incendiata

BRINDISI- Notte di fuoco a Brindisi città e provincia, con un bilancio che, con il sole poi alto in cielo, parla di ben tre auto in fiamme.  Da Brindisi, appunto a Fasano. Passando per Mesagne dove, intorno alle 22,30 di ieri sera, i vigili del fuoco del comando provinciale sono stati chiamati a sedare le fiamme che avevano avvolto un’auto parcheggiata in via Marconi. Non è chiaro il rogo sia stato occasionale, e magari causato da un malfunzionamento dell’impianto elettrico del mezzo, quanto, piuttosto dalla mano dell’uomo.

Sembrerebbe doloso, in tal senso, il secondo rogo della notte. Proprio nella città capoluogo dove, intorno all’una, un’altra auto, una fiat grand punto di un giovane incensurato del posto parcheggiata su via Melli, è stata colpita da fiamme appiccate, con ogni probabilità, in maniera intenzionale. Sull’episodio, indagano i carabinieri del comando provinciale, sul posto insieme ai pompieri che, con rapidità, hanno provveduto a sedare le fiamme.

Nessun dubbio , invece, sull’incendio che, più o meno contemporaneamente all’episodio di Brindisi, ha danneggiato l’auto di un pensionato di Fasano, una Wolkswagen Polo, parcheggiata su via Bovio, nella città della Selva. Il rogo è stato infatti alimentato da liquido infiammabile cosparso all’esterno del mezzo e, nello specifico, sul paraurti anteriore e all’altezza di uno degli sportelli. Ad accorgersi dell’accaduto è stato lo stesso proprietario, che ha prontamente denunciato l’episodio alla caserma dei carabinieri della compagnia di Fasano. Gli investigatori dell’arma, coordinati dal capitano Gianluca Sirsi, sono a caccia dei responsabili e del movente. Non si esclude, comunque, una bravata.