Lecce, Moriero aspetta i rinforzi “interni”

Francesco Moriero

LECCE- Il Lecce lavora per il campionato, Antonio Tesoro sta operando per consegnare una squadra pressoché completa già in questo fine settimana. Le trattative che stanno per andare in porto sono due: la prima riguarda il centrocampista offensivo Abdou Doumbia; la seconda, il centrocampista Romeo Papini. Entrambi i giocatori sono già a Lecce e si sono già allenati con la squadra. Moriero li considera abili, ma non arruolati. Dovrebbe essere questione di ore. Con questi due arrivi, centrocampo e attacco si potrebbero considerare completi, ma l’ultima parola spetta al tecnico Moriero.

L’allenatore leccese può considerare rinforzi a tutti gli effetti anche i vari Martinez, Falco e Beretta, i quali non sono stati ancora impiegati perché in recupero dai rispettivi infortuni. Il difensore costaricano (l’infortunio al ginocchio e’ ormai alle spalle) sta recuperando la condizione migliore.

Il difensore arrivato a Lecce durante la sessione invernale del calcio mercato ha praticamente saltato il ritiro di Montecopiolo anche per l’accordo tardivo raggiunto con la società leccese. Martinez sarà il perno della difesa giallorossa, l’uomo guida di una retroguardia che a Parma, in Coppa Italia, ha sofferto tanto schermata in maniera poco efficace dal centrocampo.  In mediana e’ Bogliacino l’uomo faro della squadra. Almeno per il momento Moriero sta affidando all’uruguagio la guida della squadra, ma è una luce che si accende a intermittenza. Forse è solo mancanza di un adeguato supporto, della necessaria copertura che un giocatore fantasioso come Bogliacino necessita. Il centrocampista, infatti, non ha nelle sue corde caratteristiche propriamente difensive. In questo senso potrebbe rivelarsi funzionale l’arrivo di Nicolas Amodio, 30 anni, già in Italia anche con la maglia del Napoli. Il Lecce comunque non perde di vista Gennaro Delvecchio, in cima ai desideri di Moriero. Per la mediana presto sarà ufficializzato l’ingaggio di Romeo Papini, 30 anni, centrocampista, reduce da due promozioni consecutive in serie B con Spezia e Carpi.

Sempre dall’Uruguay dovrebbe arrivare Cortelezzi, attaccante di 18 anni, in procinto di trasferirsi in giallorosso. Sarebbe un altro tassello che si va ad aggiungere alla batteria di attaccanti che vede in rosa Miccoli, Zigoni, Bozzi e Beretta, quest’ultimo in recupero per un problema ad un ginocchio. Un inserimento, quello di Cortelezzi che sarebbe graduale vista la diversità del calcio italiano da quello sudmaericano. Non ci sarebbe un problema di comunicazione anche grazie alla presenza di Bogliacino che farebbe da traduttore per il giovane attaccante, sul quale in passato sembra esserci stato l’interesse di Corvino (allora diesse della Fiorentina) poi caduto nel vuoto.

Moriero però attende soprattutto Beretta, attaccante arrivato a Lecce via Milan. L’ex Pavia sta recuperando da un problema ad un ginocchio e presto sarà arruolabile.

Stesso discorso per Filippo Falco: il calciatore sembrava destinato alla serie B, ma le offerte giunte per il fantasista di Pulsano non hanno convinto la dirigenza giallorossa, decisa a lasciare partire Falco solo in  comproprietà o a titolo definitivo se dovesse arrivare un’offerta davvero irrinunciabile. Finora così non è stato. Il Lecce non ha necessità di vendere un calciatore che vale già una ricchissima plusvalenza