Dopo lite furibonda prende a unghiate i poliziotti, nigeriana in manette

polizia

TARANTO- Ancora una lite fra le mura domestiche, questa volta a manduria. e a finire nei guai una donna, una nigeriana, residente a Lecce ma arrestata a Manduria, dove si è consumato l’episodio di violenza. Si tratta di Stefy Ewere Idahosa,  34 anni, finita ai domiciliari con le accuse appunto di  violenza, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficialeSono stati alcuni cittadini a alnciare l’ allarme. Composto il 113 hanno raccontato delle urla fortissime provenienti da un’abitazione di via chidro. Una volante è stata mandata immediatamente sul posto e gli agenti ahnno effetivamente constatato che c’era in corso una lite piuttosto accesa tra la 34enne ed un uomo.

Quest’ultimo, vista la polizia, si è subito calmato. La donna invece, ancora in preda all’ira, ha inveito contro gli agenti, non solo negando loro i domucmenti di identità richiesti piu volte, ma anche continaundo nel suo attegiamento aggressivo. A quel punto i poliziotti, vista anche la folal di curiosi che nel frattempo si è accaòcata davanti all’ abitazione, hanno deciso di portare la donna in commissariato.

Sempre piu agitata la 34enne ha aggredito gli uomini in divisa prendendoli ad unghiate e tentatndo di spegenre sulle loro tracce una sigaretta nell’intento di scottarli. Una volta identificata, la nigeriana è risultata con regolare permesso di soggiorno, ma domiciliata a lecce, dov’è stata posta dal magistrato di turno agli arersti domiciliari e sarà giudicata nelle prossime ore cn rito per direttissimo. I due agnti aggrediti hanno fatto tappa infine al pronto soccorso dell ospedla e di manduria. Secondo i sanitari le lesioni riportate sono guarbili in una decina di giorni.