Attentati nel tarantino, incendiata l’auto di un attivista politico

vigili del fuoco

SAN GIORGIO JONICO- Ancora fiamme nel tarantino. Dopo la sfilza di attentati nei giorni scosi a Lizzano, nella notte, questa volta a San Giorgio Ionico, è stata incendiata l’auto di un attivista politico del Movimento Fratelli D’Italia del centrodestra. Si tratta del giovane Claudio Frascella. Per lui l’amara sorpresa di primo mattino dell’auto distrutta dal fuoco. Distrutta la parte anteriore del emzzo, una Mercdes classe A, posteggiata in via Mazzini 54. L’auto è di proprietà della moglie di Frascella, calsalinga. Sul posto, intorno all’1:30 della notte,i vigili del fucoo di Taranto. ritrovate tracce di liquido infiammabile, a conferma che di un’azione dolosa si tratta.

In ogni modo saranno i cc di san giorgio e dlal compag di martina f a ricostruiore i fatti. Un espisodio che arriva prooprio Mentre continuano incessanti i controlli a lizzano, proseguito anche nella notte scorsa, per risalire ai responsabili   degli attentati ai danni del consigliere comunale del Pd Antonio Lecce, dell’ex vice sindaco Antonio Motolese, di Pippo Donzello del Mir e del consigliere comunale del M5S Valerio Morelli, nella notte è stato preso di mira un nuovo esponente politico. “escluderei ogni legame con gli espisodi di lizzano o cmq con il mondo della politica – è il commemntoa  calso del sindaco di san girgio ionioco giorgio grimanldi”. In tal caso l episodio rimanderebbe l attensione all inversno scorso, quando nell arco di diversi mesi, numerose auto, tutte di proprietà di donne per lo pèiu di brannciati agricoloe, sono state distrutte nella stesasa maniera. Ma su questo sarannio gli investigatori a far luce