Corsa alla segreteria Pd, spunta l’ipotesi Massa per i dalemiani

pd

UGGIANO LA CHIESA- Salvatore Piconese, sindaco di Uggiano la Chiesa, lavora alacremente già da qualche tempo per rafforzare la sua candidatura, l’unica ufficializzata fino a questo momento. Dalla sua parte ci sarebbero i sindaci di oltre venti comuni salentini e in questi giorni c’è stato un avvicinamento con l’area lettiana del Pd. I lettiani sono scettici, perché c’è troppo tempo davanti, ma hanno aperto un dialogo con il sindaco.
La corsa alla segreteria provinciale, nonostante manchino ancora le regole, si prepara dietro le quinte. Ai democratici oggi serve un personaggio capace di mettere tutti attorno a un tavolo, di unire, di rimarginare le fratture. “Non bisogna utilizzare la segreteria provinciale come trampolino di lancio per le proprie fortune politiche”: questa è la critica alla passata gestione, più volte ripetuta dai lettiani. Tuttavia qualcuno sostiene che le candidature messe in campo con troppo anticipo rischino di bruciarsi con la stessa celerità. Infatti, anche se si tratta solo di ipotesi, proprio in queste ore spuntano fuori i nomi di due possibili candidati alla segreteria: Fritz Massa e Sandra Antonica, che per ora avrebbero promesso di supportare la candidatura di Piconese. Ma la politica locale ci ha già abituati ai colpi di scena.

L’avvocato Massa potrebbe essere il rappresentante dei dalemiani da mettere in campo nel caso di mancati accordi con altre aree. Quello che si sa è che in campo c’è ufficialmente il nome del sindaco di Uggiano, ma altre due candidature sembrano quasi scontate. Paolo Foresio per l’area renziana(oggi supportato anche da veterani del calibro di Rotundo e Maniglio) e Alfonso Rampino. Tutti parlano di cambiamento e di novità: bisognerà cominciare dalle regole. Sarà necessario aspettare fino a novembre o dicembre e qualcuno si chiede se questi nomi reggeranno o saranno logorati dai tempi troppo lunghi.