Incidente sulla Ostuni-Villanova, auto contro camion: gravissimo 33enne

ospedale 'perrino'

OSTUNI- Ancora un incidente, ancora l’asfalto del brindisino che si macchia di sangue. Dopo il tragico scontro tra un’auto e una moto, nel quale ha perso la vita il meccanico di Ostuni Francesco Laveneziana, ancora un altro drammatico scontro nei pressi della Città Bianca. In mattinata, sulla provinciale che collega Ostuni a Villanova, è rimasto gravemente ferito il 33enne Giampiero Caliandro che, a bordo della sua Citroen C3 è entrato in collisione con un autocarro Iveco.

Non ancora chiara la dinamica, attualmente al vaglio della polizia municipale del comando di Ostuni. Uno dei due mezzi, per cause ancora in corso di accertamento, avrebbe invaso la corsia opposta, sulla corsia in direzione Villanova. L’impatto, così, sarebbe stato inevitabile. Il conducente dell’autocarro, il 58enne di Ostuni Paolo Moro, è rimasto praticamente illeso. Non è stato altrettanto fortunato il concittadino alla guida delll’utilitaria francese. Caliquando i mezzi del 118, immediatamente allertati da Moro, sono arrivati sul luogo dell’incidente, le condizioni di Caliandro sono apparse subito gravissime.

Quindi, dopo i primissimi soccorsi, il 33enne è stato trasportato d’urgenza presso l’ospedale Antonio Perrino di Brindisi, dove si trova ora ricoverato, nel reparto rianimazione, in prognosi riservata. Sarà invece l’autopsia a chiarire l’esatta causa della morte di Laveneziana, il centauro deceduto nel primo pomeriggio di ieri sulla provinciale Ceglie – Cisternino. L’uomo, a bordo della sua moto BMW, si è scontrato con una Citroen C1 su cui a bordo vi era una coppia di Cegliesi, rimasti illesi. Laveneziana è morto sul colpo, ma sarà l’esame necroscopico, previsto nelle prossime ore, a chiarire dinamica e cause del decesso.