Ristoratore evasore, nei guai per 350mila euro

Guardia-di-Finanza

OTRANTO- Nell’ambito di autonoma attività ispettiva a carattere fiscale, militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Otranto hanno scoperto un evasore totale operante nel settore della ristorazione.

Il controllo messo in atto dalle “Fiamme Gialle”, anche tramite l’analisi dei numerosi elementi contenuti nelle banche dati disponibili, aveva infatti evidenziato alcune criticità in capo al titolare dell’impresa.

All’esito dell’articolata attività ispettiva che ha interessato le annualità dal 2010 al 2012, implementata con l’ausilio delle “indagini finanziarie”, emergeva a carico del menzionato ristoratore una rilevante massa evasiva sottratta all’imposizione diretta ed indiretta e precisamente:

-redditi non dichiarati e non registrati per circa….…………350.000,00 euro;

– IVA evasa per circa……………………………………………20.000,00 euro;

-Base imponibile IRAP sottratta a tassazione circa……….350.000,00 euro;

-Ritenute fiscali operate e non versate per circa……………..9.000,00 euro.

Scoperto inoltre 1 lavoratore risultato assunto “in nero”. La circostanza, prontamente segnalata alla competente Direzione Territoriale del Lavoro, ha determinato l’emissione del provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale ai sensi dell’art. 14 del D. Lgs. nr. 81/2008.

Infine, il contribuente verificato è stato deferito alla locale A.G. per le ipotesi di reato di cui all’art. 5  del D. Lgs. nr. 74/2000.