Carosino, sciolto il Consiglio: ecco il Commissario

prefettura-taranto

CAROSINO- Malgari Trematerra è stata nominata Commissario per la provvisoria gestione del Comune di Carosino. Il Prefetto di Taranto, Claudio Sammartino, dopo le dimissioni rassegnate da otto Consiglieri comunali di Carosino, ha disposto la sospensione del Consiglio comunale e ha affidato i poteri al vice prefetto vicario di Taranto. Sammartino ha poi proposto al Ministero dell’Interno lo scioglimento del Consiglio comunale. Il Commissario Trematerra si insedierà nei prossimi giorni ed avrà i poteri del Consiglio comunale, del Sindaco e della Giunta. Il centrosinistra a Carosino è imploso nelle ultime settimane con le dimissioni dalla loro carica di otto consiglieri. L’ente era amministrato da una coalizione di centrosinistra con a capo il sindaco Biagio Chiloiro, che dopo circa due anni ha concluso la sua esperienza di primo cittadino. Eletti nel 2011 nelle file di Io Sud i consiglieri dimissionari avevano preso le distanze dal partito della senatrice Adriana Poli Bortone restando indipendenti in consiglio comunale, ma poi sono entrati in rotta di collisione con il sindaco e soprattutto con Sel.

L’accusa rivolta a Sel è di aver chiesto ed ottenuto una verifica politica per una rimpasto delle deleghe assessorili, mentre i consiglieri puntavano ad avere anche quella ai Servizi Sociali, all’Ambiente ed al Decoro Urbano.

Poi la polemica col sindaco si spostò sulla Sagra del Vino perché il primo cittadino aveva deciso, secondo quanto riferito dai consiglieri, di cancellare 46 anni di tradizione della manifestazione che rappresenta la storia e l’identità di Carosino, preferendo la realizzazione del Festival dello Scorpione. Dopo la fase di commissariamento si andrà alle elezioni anticipare per rinnovare il Consiglio comunale e l’amministrazione, sindaco in testa.