Presidenza Torre Guaceto, D’Attis: “Consales e Pd strabici”

mauro d'attis

BRINDISI “Nella vicenda della nomina del nuovo presidente di Torre Guaceto, Consales ed il suo gruppo consiliare del PD hanno dimostrato tutto il loro strabismo. A Roma il PD persegue la decadenza di un condannato, a Brindisi Consales va in Assemblea del Consorzio Torre Guaceto e, a nome del Comune di Brindisi, risulta determinante alla nomina a Presidente di una persona che ha subito condanna”.

A dichiararlo  il capogruppo del PdL BRINDISINO Mauro D’Attis che critica la incoerenza locale rispetto alle “linee” politiche nazionali del Pd e del sindaco Consales sull’iter che ha portato alla presidenza del consorzio.

“Consales – concluse D’Attis – non può pensare di giocare con il nome della città di Brindisi, immaginando di potersi permettere tutto ed il contrario di tutto come in questo caso. Spieghi pertanto come la pensa su questo e i motivi che lo hanno portato ad accettare senza se e senza ma la scelta che si è consumata sul nuovo presidente del Consorzio di Torre Guaceto di cui il Comune di Brindisi è socio”.