Nottata di scazzottate da una costa all’altra

ambulanza

GALLIPOLI- Nottata di scazzottate da un versante all’altro del Salento. In un caso per difendere una ragazza, nell’altro si è trattato di una rapina.

A Gallipoli, intorno alle 6 del mattino, nei pressi del campo sportivo, un gruppo di ragazzi di Squinzano avrebbe importunato una ragazza milanese, in vacanza nel salento insieme ad un amico, anche lui di milano.

Stando al racconto dei testimoni, la ragazza per un po’ è stata al gioco, ma prima che la situazione degenerasse, l’amico ha chiesto al gruppo di lasciarli in pace. Da lì alle botte il passo è stato breve: il milanese è stato accerchiato e poi picchiato, ma anche lui ha risposto ai colpi. Poi è scappato rifugiandosi in una paninoteca ambulante finchè non sono  intervenuti gli agenti del locale commissariato. Il milanese e il salentino ora sono entrambi nell’ospedale Vito Fazzi di Lecce, il primo con un a frattura oculare, l’altro con il naso rotto.

Contemporaneamente, sulla costa adriatica, a Otranto, due giovani turisti baresi chiedevano un passaggio per andare in discoteca a Santa Cesarea. Tre ragazzi si sono offerti di accompagnarli. Una volta in auto, però, il conducente si è fermato in campagna, ha fatto scendere i baresi e, insieme ai due amici, ha preso a schiaffeggiarli, rubando loro i soldi che avevano in tasca: 45 euro. I tre malcapitati, tornati a piedi a otranto, hanno sporto denuncia ai carabinieri.