Attività turistiche: scoperti 20 lavoratori in nero

lavoro-nero-ristoranti

OTRANTO- Controlli alle attivita’ turistiche: gli ispettori e i carabinieri del Nil scoprono 20 lavoratori in nero. L’attività ispettiva intrapresa ad inizio estate dalla Direzione Territoriale del Lavoro di Lecce nei confronti delle aziende operanti nel settore turistico – alberghiero non si ferma:  gli Ispettori del Lavoro e i militari del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro negli ultimi giorni hanno continuato a monitorare la situazione per  assicurare sempre crescenti standard di legalità anche e soprattutto in prossimità delle giornate topiche dell’estate 2013, quelle a cavallo del ferragosto.

Sono state passate al settaccio dell’organo di vigilanza quindici imprese impegnate soprattutto nella ristorazione, nell’intrattenimento danzante, ma anche specializzate nella fornitura di servizi di vigilanza e sicurezza.

Le zone interessate ai controlli sono state quelle del litorale adriatico e ionico e in particolare Otranto, Gallipoli e Castro, dove gli ispettori e i Carabinieri del NIL hanno accertato l’occupazione irregolare di trenta lavoratori, di cui venti completamente “in nero”.

Quarantaquattro sono stati gli illeciti amministrativi accertati e 75mila euro è l’importo delle sanzioni comminate.