Lecce, avanti in coppa: ora il Parma. Moriero: “Ancora tanto da lavorare”

Francesco Moriero

LECCE- Avrà sofferto anche troppo, ma dovrà imparare a fare anche questo come i movimenti impartiti dal tecnico giallorosso Moriero. Avrà pure tirato quattro volte in porta e segnato quattro gol, ma sono segnali importanti, di estrema concretezza che spesso contraddistinguono le grandi squadre.

“Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra – afferma il tecnico leccese Moriero -, ma è calcio d’agosto e dobbiamo ancora lavorare tanto. La partita l’abbiamo preparata bene, sulle palle inattive eravamo messi molto male”.

Per quanto riguarda il Lecce è bene ricordare che è ancora calcio d’agosto e da lavorare e migliorare c’è ancora tanto. Sono stati necessari i tempi supplementari per stabilire la squadra qualificata al terzo turno eliminatorio di Coppa Italia. A spuntarla e’ stato il Lecce vittorioso per 4-2 contro la Ternana. Gli umbri hanno chiuso l’incontro in otto uomini a causa di tre espulsioni. Il Lecce, invece, è rimasto in dieci dal 21′ del secondo tempo a causa dell’espulsione di Bencivenga. La squadra leccese troverà il Parma, sabato prossimo, al Tardini.

Accoglienza tutt’altro che amichevole per Miccoli: i suoi ex tifosi non gli hanno perdonato i trascorsi con la maglia del Perugia. Il tecnico giallorosso Moriero ha schierato Perucchini in porta; Bencivenga, Diniz, Vinetot e Rullo in difesa; Bellazzini, Salvi, Bogliacino e Nunzella a centrocampo. Miccoli e Zigoni in attacco. La Ternana ha risposto con Brignoli tra i pali; Ferronetti, Meccariello, Farkas in difesa; Alfageme, Bernardi, Viola, Maiello e Zito a centrocampo; Antenucci e Litteri in attacco. Il Lecce trova il gol in avvio: e’ il 3′ quando Zigoni trova il modo di battere il portiere avversario. Perucchini al 24′ vola a deviare un tiro di Antenucci. Al 39′ Moriero richiama Diniz e inserisce Falcone. Nonostante il predominio della squadra di casa il primo tempo si chiude con il vantaggio del Lecce.

Nel secondo tempo, la Ternana rimane in dieci uomini per l’espulsione di Meccariello (gioco scorretto). La pressione della Ternana e’ premiata al 18′ con il gol Farkas sugli sviluppi di un angolo: 1-1 Al 20′ si ristabilisce la parità numerica: l’arbitro Gavillucci di Latina mostra il secondo giallo a Bencivenga e lo spedisce sotto la doccia. Il direttore di gara espelle al 30′ anche Toscano, tecnico della Ternana. Un minuto dopo il Lecce raddoppia: Zigoni supera in uscita Brignoli e deposita il pallone in rete, 1-2. Nel finale (39′), la Ternana mette pressione al Lecce: i giallorossi blindano la propria porta sui tentativi di Antenucci deviata da Vinetot, Nole’ e su un colpo di testa di Farkas. A tre minuti dal novantesimo Moriero richiama Miccoli per Tundo. L’ arbitro concede cinque minuti di recupero.

All’ultimo dei cinque minuti di recupero la Ternana trova il pareggio con Ferronetti, il quale a pochi metri dalla porta leccese batte Perucchini. Si va ai supplementari e al 5′ i giallorossi passano di nuovo in vantaggio con un gran tiro dalla distanza di Salvi. La Ternana rimane in nove a causa del l’espulsione di Alfageme. I padroni di casa sfiorano il tuo pareggio su una punizione di Viola che Perucchini devia sulla traversa.

Nel secondo tempo supplementare, al 7′, la Ternana resta addirittura in otto uomini: a lasciare il campo e’ Nole’. Moriero richiama Falcone e inserisce Luperto. Il Lecce sfrutta gli spazi e al 12′ del secondo tempo supplementare realizza il quarto gol con Bellazzini che si presenta solo davanti a Brignoli e lo batte. 4-2 per i giallorossi. Finisce così l’incontro che premia i giallorossi di Moriero. Sabato prossimo la squadra leccese sarà di scena al Tardini contro il Parma.