Estorsione in carrozzina, chiede pizzo in centro scommesse: preso

disabile-treno

TARANTO- Estorsore in carrozzina beccato proprio mentre chiedeva il pizzo. In manette, il 49enne tarantino Cosimo Buonomo, ritenuto responsabile di estorsione e denunciato per il medesimo reato. Nei giorni scorsi il titolare di un punto scommesse sportive sito nel centro cittadino aveva denunciato presso gli Uffici di Polizia di essere vittima di richieste estorsive da parte del BUONOMO – persona portatore di handicap su carrozzina – Le pressanti richieste estorsive avanzate dal BUONOMO, che non esitava a minacciare pesantemente il titolare dell’esercizio commerciale con riferimento anche ai suoi familiari, inducevano la vittima a notiziare ulteriormente gli investigatori della squadra Mobile che predisponevano un accurato servizio, volto a sorprenderlo in flagranza.

Infatti, intorno alle 18.50 di ieri il BUONOMO, accompagnato sul posto dall’amico cinquantenne, si presentava all’interno dei locale riscuotendo la somma di 3mila euro contenuta in una busta. Ma una volta uscito dal locale ad aspettarlo vi erano gli Agenti che lo hanno bloccato e trovato in possesso della busta contenente la somma di denaro appena estorta.

Nella circostanza il BUONOMO veniva trovato in possesso di un coltello di genere vietato. Il denaro veniva successivamente restituito al legittimo proprietario ed il coltello sottoposto a sequestro, mentre il BUONOMO, al termine delle formalità di legge, veniva associato alla locale Casa Circondariale a disposizione dell’A.G. competente.