Si tuffa e si schianta sul fondale: grave ragazza di 33 anni

vito fazzi

TORRE LAPILLO- Una notte in mare, per guardare le stelle si è trasformata in un incubo per una ragazza di campi salentina e tutto per un tuffo in acqua. è gravissima Ilaria Mazzotta, infermiera di 33 anni.

Era in catamarano con degli amici, ma non lontano dalla riva, in località “la strea”, tra Torre Lapillo e Porto Cesareo.Erano a circa 300 metri dalla costa, la zona è segnalata dalle boe di colore rosso, però c’era bassa marea e di questo chi pilotava l’imbarcazione aveva avvisato tutti quelli che erano a bordo.

Ma pare che la giovane donna si sia tuffata di testa. Il colpo sul fondale è stato fortissimo. È riemersa priva di sensi. Chi era a bordo si è tuffato a sua volta, l’ha presa in braccio e adagiata sul catamarano, mentre altri chiamavano i soccorsi.

Subito il catamarano è tornato a riva, dove ad aspettare la ferita c’era  un’ambulanza del 118 che, a sirene spiegate, è arrivata al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

La ragazza è stata operata d’urgenza, è grave: ha riportato una frattura cervicale. Le sue condizioni sono ancora troppo delicate per sciogliere la prognosi.