Copertino,14enne in coma etilico

ospedale di Copertino

COPERTINO- Se non è un record, manca poco: le oltre 120 chiamate giunte al 118 con richiesta di soccorso per malori dovuti all’assunzione smodata di alcol, sono comunque da primato.

Telefoni in tilt, nella centrale operativa, presa d’assalto da telefonate giunte da tutta la provincia di Lecce. Il contenuto delle comunicazioni pressoché lo stesso: mandate un’ambulanza, c’è gente che sta male per aver alzato un po’ troppo il gomito. Soprattutto giovanissimi che, approfittando della notte d iSan Lorenzo, hanno festeggiato senza pensare alle conseguenze. Per tutta la notte, e fino all’alba, è stato un susseguirsi di chiamate.

Il caso più grave riguarda un ragazzino di soli 14 anni, portato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Copertino, in coma etilico e con un principio di assideramento.

Per fortuna la tempestività dell’intervento del 118 ha scongiurato il peggio. Il 14enne sta meglio, anche se per il momento resta sotto osservazione.

Tutto per festeggiare la notte delle stelle, senza badare troppo alle conseguenze.

E a proposito di festeggiamenti, c’è chi è incappato nei controlli dei carabinieri per aver organizzato serate danzanti senza le necessarie autorizzazioni. Come nel caso di uno stabilimento balneare di Porto Cesareo dove i militari della Compagnia di Campi hanno eseguito un blitz interrompendo di fatto una festa sotto le stelle.