Lecce, “prima” a Salerno. Perucchini: “Lecce, ho deciso in un attimo”

AC Milan v US Citta di Palermo - Primavera Tim Cup

LECCE- Domenica prossima è in programma il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia per il quale il Lecce ha staccato il biglietto qualificazione vincendo contro il Santhià. I giallorossi sfideranno adesso la Ternana, compagine di serie B. La squadra è partita per l’Umbria con in tasca il calendario del prossimo campionato di Lega Pro. La formazione salentina, rispetto alla passata stagione, è stata inserita nel raggruppamento meridionale.

Il sipario si alzerà il prossimo 1 settembre; l’esordio vedrà la squadra di Moriero sul campo della matricola Salernitana. Sette giorni dopo i giallorossi esordiranno al Via del mare contro un’altra matricola, L’Aquila e contro gli ex Triarico e Di Maio, appena trasferiti in Abruzzo.

Alla terza giornata nuovo viaggio in Campania, questa volta a Benevento; il 22 settembre si torna in casa per affrontare il Catanzaro e alla quinta trasferta insidiosa a Perugia prima del derby con il Barletta e del terzo impegno in Campania, in poco più di un mese, stavolta contro la Paganese. Un inizio sicuramente in salita. Un particolare da non sottovalutare è il turno di riposo che il Lecce osserverà all’ultima giornata: per i giallorossi la stagione regolare si concluderà con un turno di anticipo, ovvero il 27 aprile.
Un girone difficile anche per Filippo Perucchini, nuovo portiere del Lecce.

“Un girone tosto – afferma Perucchini, 22 anni -, ma noni siamo il Lecce e andremo a battagliare su ogni campo”. Per il portiere cresciuto nel vivaio del Milan un’occasione da cogliere al volo la chiamata del Lecce. “Dopo un minuto avevo già deciso che la mia prossima squadra sarebbe stata il Lecce”, racconta l’estremo difensore ex Como.

Perucchini, nella passata stagione a Como, in giallorosso punta alla definitiva consacrazione. “A 22 anni è chiaro che devi ancora crescere tanto. Se non sei completo a 30, figurarsi a 22”, aggiunge Perucchini.

In giallorosso ritrova compagni con i quali è cresciuto nel Milan: Zigoni, Beretta, Diniz, i quali al Lecce possono fare bene. “Li conosco e so quanto possono dare al Lecce – conclude Peruccchini -. Sono sicuro che possono fare benissimo”.

Sono 19 i convocati dal tecnico Moriero dopo la seduta effettuata questa mattina al Via del mare.

Ci sono i portieri Perucchini e Petrachi; i difensori Bencivenga, Diniz, Luperto, Rullo, Nunzella e Vinetot; i centrocampisti Bogliacino, Bellazzini, Salvi, Tundo, Palumbo, Rosafio e Guadalupi. Gli attaccanti Miccoli, Zigoni, Falcone e Bozzi.
Con la squadra continuano ad allenarsi l’attaccante Doumbia e il difensore Ferrero in attesa che si concludano le rispettive trattative, ma sono da considerarsi già calciatori del Lecce.