Sgominata la banda dei bancomat, 5 arresti

Bancomat

MONTEIASI- Sono finiti nella rete dei Carabinieri dopo una sfilza di colpi tra le province di Taranto e Brindisi 5 uomini, i componenti, secondo i CC, della banda dei bancomat.

Si tratta di FRANCESCO BARNABA, COSIMO DE RINALDIS E LORENZO D URSO, DI CEGLIE MESSAPICA E ANCORA GIANLUCA GIOSA DI BRINDISI E PIETRO LEONE DI VILA CASTELLI.

Sono stati arrestati nella notte, intorno alle 3.30, a Maonteiasi, in un’operazione vongiunta die cc del reparto operativo di Taranto e Brindisi, dopo mesi di indagine.

I 5 potrebbero essere i responsabili di almeno 10 furti compiuti con le stesse modalità in lungo e in largo per tutto il Salento negli ultimi tempi. In particolare a Cisternino, Ceglie Messapica, Torre Santa Susanna, Brindisi e in altri comuni delle tre province.

ECCO I FATTI: LA BANDA STAVA  per far filtrare il gas nelle fessure di un ennesimo sportello bancomat per farlo esplodere e depredarlo QUANDO SONO stati bloccati da una trentina di militari .

GLI UOMINI DELL ARMA HANNO accerchiato IL GRUPPO CRIMINALE  PROPRIO QUANDO ERA GIA  stato infilato un tubo nel dispositivo: una volta penetrato il gas, sarebbe stata provocata l’esplosione necessaria a mandare in frantumi la cassa per poi prelevare il denaro. Proprio per frenare l’escalation di assalti agli sportelli bancomat, il 10 luglio scorso era stato firmato un protocollo d’intesa in prefettura tra istituti bancari e forze dell’ordine. Da qui le indagini.

Ora proseguono le verifiche die cc per accertare se anche altri furti sono FIRMATI DALLA STESSA BANDA.