Non dichiara le rette, nei guai titolare di una casa di riposo

GUARDIA DI FINANZA CONTROLLO DOCUMENTI CONTABILI ISPEZIONE FISCALE

SOLETO- Le rette degli anziani venivano regolarmente pagate e quindi incassate dall’amministazione, eppure dal 2008 al 2013 la titolare 70enne di una casa di riposo di Soleto, aveva omesso di dichiarare al fisco ricavi per circa 800 mila euro.

Sono stati i finanzieri della tenenza di maglie ad eseguire la verifica fiscale e a calcolare il valore complessivo dell’evasione . Alla titolare hanno quindi contestato l’omessa dichiarazione dei ricavi e l’evasione dell iva per altri 5 mila euro.

I militari sono riusciti a quantificare gli importi non dichiarati attraverso il confronto tra la documentazione contabile detenuta presso la struttura e le “schede ospiti” , una sorta di cartella clinica con le generalità dell’anziano e con le date di ingresso e d’ uscita dalla struttura. L’analisi delle fatture emesse, contabilizzate e confluite nelle dichiarazioni annuali, ha consentito poi di confermare l’omessa fatturazione di ricavi.

Nella casa di riposo erano impiegati inoltre un lavoratore completamente in nero e 4 “irregolari”. Anche questo è finito nelle diverse contestazioni.