Tagli Santa Teresa, Cobas pronti a scendere in piazza

brindisi-santa-teresa

BRINDISI- Il Sindacato Cobas del Lavoro Privato di Brindisi è pronto a scendere in piazza in questi giorni per protestare contro i tagli previsti per la Santa Teresa , che sembrano inevitabili per chi guida in questo momento la nostra Provincia e li vuole già inserire nel bilancio dell’Ente da realizzare prima di Ferragosto.

Il Sindacato  Cobas del Lavoro Privato per evitare di trovarsi davanti a decisioni già prese ha inviato nelle scorse ore una comunicazione al Commissario Prefettizio della Provincia di Brindisi ,Cesare Castelli , in cui gli si ricorda l’impegno preso con le organizzazioni sindacali nelle settimane scorse. L’impegno  consiste nel realizzare un incontro prima dell’approvazione del Bilancio della Provincia di Brindisi e fare il punto della situazione sulle azioni intraprese in queste settimane rivolte ad evitare il taglio di 2 milioni di euro alla società Santa Teresa, società completamente di proprietà della Provincia di Brindisi .

Pur comprendendo le difficoltà del Commissario Prefettizio della Provincia di Brindisi, ad affrontare questa situazione – dichiara bobo aprile – condanniamo l’azione dei Governi attuali e precedenti che hanno tagliato finanziamenti per la nostra Provincia passando dagli oltre 12 milioni di euro per il 2010 agli attuali 600.000 euro per il 2013.
Per questo il Sindacato Cobas ha ribadito la necessità di incontrare a Brindisi un rappresentante del Governo Centrale ed uno della Regione a cui poter fare delle richieste precise”.

Non ci rimane che la lotta – conclude Bobo Aprile – che è quella che ci impegneremo a fare nei prossimi giorni