Esasperato dai rumori del cantiere edile, minaccia operai con una pistola

carabinieri

TARANTO- Esasperato dai rumori molesti e dalla polvere provenienti dal limitrofo cantiere edile, dove si sta lavorando alla realizzazione dell’asse viario Taranto-Avetrana, un incensurato di 40 anni, F.A., di Taranto ha deciso di farsi ‘giustizia’ da solo.

Per salvaguardare la propria quiete e quella dei suoi cari, ha preso la propria pistola calibro 9×21, regolarmente detenuta, e si e’ recato dagli operai, minacciandoli e ordinandogli di cessare definitivamente i lavori. L’uomo, operaio metalmeccanico, e’ stato denunciato a piede libero per minaccia e porto abusivo di armi dai carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Taranto. L’intervento di una pattuglia dell’Arma ha evitato gravi conseguenze.

Il 40enne e’ stato bloccato e disarmato e infine portato negli uffici della caserma ‘Ugo De Carolis’, in viale Virgilio. A seguito della perquisizione domiciliare, i militari hanno sequestrato una pistola a salve calibro 8, un fucile da caccia calibro 12 e 50 cartucce calibro 9X21.