Dà in escandescenze in ospedale: arrestato 31enne

ospedale

GALLIPOLI- Lesioni personali, minacce, resistenza a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio. Queste le accuse da cui dovrà difendersi Rosolino Scorrano 31enne di Gallipoli, volto già noto alle forze dell’ordine, arrestato dagli agenti del locale commissariato dopo aver creato momenti di tensione nel pronto soccorso dell’ospedale Sacro Cuore, nella città jonica.

Tutto è scaturito da una lite, per vecchie ruggini, scoppiata con un suo compaesano.

Ferito, ma non del tutto calmo, il 31enne si sarebbe presentato nella struttura sanitaria e, in evidente stato confusionale, avrebbe minacciato medici e infermieri pretendendo di essere medicato subito, pronto, avrebbe detto ai suoi interlocutori, a distruggere tutto se non lo avessero assecondato.

Tempestivo l’intervento degli agenti del locale commissariato che, avrebbero cercato, ma invano, di spiegargli che in quei casi c’è comunque una procedura da seguire. L’uomo se l’è presa anche con i poliziotti, scagliandosi contro uno di loro. Nella colluttazione avrebbe anche tentato di sottrargli la pistola d’ordinanza.

Alla fine è stato costretto a cedere alle forze dell’ordine. L’uomo ora è ai domiciliari.