San Pietro Vernotico, sigilli a beni immobili per oltre 300mila euro

Guardia-di-Finanza

SAN PIETRO VERNOTICO- Maxi sequestro, a San Pietro Vernotico, da parte della Guardia di Finanza della locale tenenza. Sigilli a beni immobili per oltre 300mila euro, riconducibili ad una società del posto che, stando alle risultanze investigative, avrebbe evaso il fisco.
Dopo accurate indagini ispettive, l’azienda sarebbe risultata non in regola con le dichiarazioni dei redditi, dichiarando elementi passivi fittizi per evadere le imposte.

Nei guai non solo il titolare della società, ma anche il suo consulente fiscale. Entrambi sono stati segnalati all’autorità giudiziaria.
I sigilli sono stati apposti ad un capannone industriale e ad un immobile, adibito a studio professionale dello stesso consulente fiscale.