Si spara con un fucile al petto, salvato da un parente

ospedale 'perrino'

LATIANO- Tragedia sfiorata, nella tarda mattinata di oggi, a Latiano. Un anziano di 86anni, residente in pieno cento,  si sarebbe sparato due colpi di fucile contro il petto. Le cartucce calibro 16 hanno però sfiorato solo di striscio il corpo dell’uomo che, quindi, si è accasciato a terra in una pozza di sangue. Solo l’intervento di una parente, allertata dal rumore delle esplosioni, ha permesso agli operatori del 118 di raggiungere l’abitazione dell’anziano, trasportato d’urgenza al Perrino di Brindisi. I Medici non hanno ancora sciolto la prognosi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Sul posto, anche i carabinieri della locale stazione e i militari della compagnia di San Vito dei Normanni, che ora indagano sulla dinamica. Secondo quanto appreso, l’uomo aveva  da tempo manifestato problemi di natura psichica e d era in cura.