Moto contro auto, muore a Modena centauro di Squinzano

ambulanza_notte

MODENA- Modena, qualche minuto dopo la mezzanotte. Nel drammatico schianto tra una motocicletta e un’auto, perde la vita un giovane studente Brindisino. E’ il 24enne Fortunato Diego Palaia, residente da qualche tempo in Emilia Romagna. Con la sua famiglia.

Ferito gravemente anche il giovane fratello 22enne che sedeva sul sellino posteriore della moto  Suzuki GSX di grossa cilindrata su cui viaggiavano. Sul posto sono intervenuti Polizia municipale di Modena e 118.

Stando ai primi rilievi effettuati dai vigili urbani sul posto con due mezzi del 118,  la  Volkswagen Jetta condotta da un 39enne modenese proveniente da via Ramelli cercava di immettersi su via Cialdini,  nei pressi del Multisal Victoria  e si è scontrata con la moto che proprio in quel momento sopraggiungeva dal cavalcavia. I due giovani sul motociclo sono finiti a terra: per  Palaia non c’è stato nulla da fare. Gli  operatori sanitari non hanno potuto che constatarne la morte sul colpo, causata dal violento impatto con l’asfalto. Il fratello di Diego, invece, fratello è stato portato all’ospedale di Baggiovara. Per lui, i medici non hanno ancora sciolto la prognosi.  Illeso invece il conducente dell’autoveicolo.

Secondo quanto appreso, Palaia, nato a Brindisi  ma per anni residente a Squinzano, città d’origine della famiglia,  viveva da qualche tempo a Modena, Città dove studiava e coltivava la sua grande passione per le moto.

Diego, infatti, scendeva spesso in pista con la sua Suzuki, perennemente in piega anche in gare sportive in giro per tutta Italia.

Motociclista, quindi, esperto. La Procura di Modena ha aperto un fascicolo e toccherà agli inquirenti  stabilire i perché dell’ennesimo incidente stradale che priva il salento di uno dei suoi figli