Brucia le stoppie e provoca un incendio: in manette una piromane

despaigne batista dania

PORTO CESAREO- I Carabinieri della Stazione di Porto Cesareo hanno arrestato, questa notte, Dania Batista Despaigne, cubana, quarantaduenne, residente nel comune ionico. E’ accusata di aver appiccato un incendio a un’area incolta di circa mille metri quadrati, ubicata di fronte alla sua abitazione, lungo la s.p. 340 che da Porto Cesareo conduce a Torre Lapillo.

Il fatto è accaduto poco prima della mezzanotte, senza un motivo apparente. La donna, infatti, è stata notata da alcune persone mentre appiccava il fuoco in più punti, sino a far divampare un incendio che ha rischiato di attingere un condominio situato nelle vicinanze.

I Carabinieri di Porto Cesareo, subito intervenuti, hanno accertato che la Despaigne, in evidente stato di ebbrezza,  stava inveendo contro i presenti.

Nel corso della perquisizione domiciliare è stata trovata una bottiglia di alcool, piena a metà, che potrebbe avere attinenza con i fatti, poiché vi è il sospetto che parte di quel liquido infiammabile sia stato utilizzato per accendere il fuoco. La donna è stata poi sottoposta agli arresti domiciliari per incendio doloso.