Maltrattamenti e lesioni personali, in manette un uomo di 42 anni

arresto-giovane-molfetta

TARANTO- Maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Con queste accuse è finito in manette un uomo di 42 anni di Taranto arrestato dai Carabinieri. I militari lo hanno colto in flagranza di reato. Nella tarda serata alcuni cittadini hanno incrociato
su viale Jonio l’uomo che stava percuotendo, con inaudita violenza, un’anziana donna. La signora, una 60enne di Taranto, madre dell’aggressore, è stata aggredita con calci e pugni.

La vittima, pur cercando di calmarlo, non è riuscita a placare la sua inspiegabile rabbia. Fortunatamente in zona c’era un carabiniere fuori servizio che ha allertato il 112 e ha cercato di bloccare l’uomo. In pochi secondi è giunta sul posto una pattuglia di motociclisti dei Carabinieri di Taranto che ha aiutato il collega ad ammanettare l’aggressore, arrestato per lesioni personali aggravate e maltrattamenti contro un familiare. La donna è stata soccorsa dal personale del 118 e trasportata d’urgenza presso il SS. Annunziata dove le le hanno riscontrato profonde ferite sul capo e un trauma cranico, oltre a ematomi vari su tutto il corpo.