La risposta del Noe dopo i sospetti di Cariddi, acquisite le registrazioni di Telerama

cariddi

OTRANTO– Le dichiarazioni del Sindaco di Otranto, Luciano Cariddi, sull’ultimo sequestro della residenza sociosanitaria e assistenziale per anziani in costruzione nella zona Pip di Otranto, hanno destato scalpore.

Il primo cittadino, nel corso della puntata di mercoledì mattina dell’approfondimento di TrNews, si era così espresso a riguardo:

“Spero che non si stiano utilizzando ruoli istituzionali per ricatti e violenze”.“Sono fortemente preoccupato” ha detto “e mi auguro che chi stia operando su questa vicenda lo stia facendo in buona fede, con competenza e cognizione di causa. Perchè sarebbe davvero molto grave, in un periodo come questo, trovare dei pretesti per bloccare quelle poche attività rimaste in piedi. Non vorrei che qualcuno utilizzasse ruoli istituzionali per esercitare pressioni, ricatti, anche al sottoscritto, come immagine politica –continua Cariddi– Pertanto mi rivolgerò alla Procura per andare a fondo a questa vicenda”.

Vicenda in cui non mancano i colpi di scena come l’ultimo, in ordine di tempo, relativo all’acquisizione della puntata dell’approfondimento di Trnews andato in onda mercoledì mattina.

Gli uomini del Nucleo Operativo Ecologico hanno acquisito la relativa registrazione.

Un atto dovuto da parte degli inquirenti che stanno portando avanti ulteriori indagini per chiarire tutti gli aspetti legati alla vicenda che prende le mosse dallo scorso 21 giugno, col sequestro preventivo d’iniziativa, della struttura in via di realizzazione, per violazioni che  riguarderebbero  varchi e aperture  sui prospetti  differenti rispetto a quanto stabilito nel permesso di costruire e realizzate prima della formalizzazione delle varianti presso l’ufficio tecnico comunale.