Otranto, Cariddi sul sequestro: “Spero che non si stiano utilizzando ruoli istituzionali per ricatti e violenze”

cariddi

OTRANTO- “Spero che non si stiano utilizzando ruoli istituzionali per ricatti e violenze”. Luciano Cariddi getta ombre inquietanti sul nuovo sequestro della residenza sociosanitaria e assistenziale per anziani in costruzione nella zona Pip di Otranto.

Il sindaco  è intervenuto oggi in diretta durante l’approfondimento di TrNews. Il Primo Cittadino di Otranto ha denunciato “che la vicenda ha dell’assurdo e solleva dubbi e perplessità“:

“Sono fortemente preoccupato e mi auguro che chi stia operando su questa vicenda lo stia facendo in buona fede, con competenza e cognizione di causa. Perchè sarebbe davvero molto grave, in un periodo come questo, trovare dei pretesti per bloccare quelle poche attività rimaste in piedi.

Ora ho necessità che mi si chiarisca tutta la vicenda, come è partita, iniziata e come sta proseguendo. Non vorrei che qualcuno utilizzi ruoli istituzionali per esercitare pressioni, ricatti, anche al sottoscritto, come immagine politica –continua Cariddi– Pertanto mi rivolgerò alla Procura per andare a fondo a questa vicenda”.